INSIEME

INSIEME sosteniamo gli ospedali di Bologna, il personale ospedaliero in prima linea nella lotta al Covid-19 e tutti i pazienti che ogni giorno vengono curati

Per gli ospedali

Ecco ciò che facciamo per essere a fianco degli ospedali bolognesi grazie alle vostre donazioni

L'attività dei volontari

All’ingresso dei padiglioni 2, 5, 25 e 28 accolgono pazienti e famigliari per garantire un accesso sicuro e aiutarli a sbrigare le pratiche necessarie. Ma non solo: consegnano i pasti ai medici in servizio fuori dall’ospedale, fanno visita ai pazienti nelle strutture per l’accoglienza e sostengono la diffusione della lettura in reparto

Per il personale

I servizi attivi per sostenere concretamente il personale, ogni giorno

Per i pazienti

Insieme offriamo un alloggio a pazienti e famigliari che vengono a curarsi a Bologna

Dono anch'io

Mille modi per partecipare ed essere “più forti insieme”

Grazie

Le esperienze della solidarietà nelle parole delle donne e degli uomini che lavorano in prima linea

Ho 25 anni e sono un’ostetrica dipendente del Sant’Orsola. Sono qui a Bologna da meno di un anno e vivo da sola, a 400 km dalla mia famiglia. Dopo essere risultata positiva al Covid ho realizzato di essere da sola a casa, in isolamento e senza poter nemmeno uscire per comprare ciò di cui avevo bisogno. Ho contattato allora la Fondazione, perchè ricordavo di aver letto notizie in merito ai loro servizi offerti ai dipendenti. Ho usufruito del servizio di spesa a domicilio, spesa che mi è stata recapitata il giorno successivo a quello della richiesta online, con tutto ciò che io avevo chiesto. Addirittura il ragazzo che mi ha consegnato la spesa a casa è stato così gentile da portarla fin su al mio piano. Non posso che ringraziare la Fondazione per questo servizio, mi ha fatto sentire meno sola ed è stata per me quell’amico fidato a cui chiedere un favore nel momento del bisogno.

Marina Di Crescenzo

Ostetrica

Per un operatore sanitario in isolamento che vive solo e non ha famigliari vicino, siete stati l’unica risposta per un po’ di spesa in quanto fino a dieci giorni fa era impossibile prenotare la spesa online da qualsiasi supermercato. Grazie davvero per aver messo in piedi in pochissimo tempo un sistema efficiente di aiuti.

Barbara Sofritti

Infermiera

Scrivo a nome mio e di mia moglie, entrambi medici del policlinico con due figlie di 10 e 12 anni. Abbiamo usufruito della possibilità di fare la spesa e di ritirarla presso il nostro policlinico. Abbiamo già avuto modo di ringraziare la Fondazione per la splendida e utilissima iniziativa che ci ha permesso di recuperare del tempo con le nostre figlie che sono state costrette a diventare “grandi” prima del tempo e rimanere gran parte della giornata senza compagnia.

Lorenzo Fuccio

Medico

Questo alloggio è per noi davvero un aiuto grande in un momento di difficoltà. Al nostro bimbo abbiamo spiegato che dobbiamo stare separati per evitare i contagi. Lui ha 6 anni ed è un po’ triste però mi dice sempre di continuare perché dobbiamo aiutare tante persone e noi ci proviamo

Eva Tonveronachi e Hussam Dababneh

Medici

Io sto usando la possibilita’ della spesa e per questo vi ringrazio perche’ essendo la mia una famiglia numerosa e con persone a rischio (sia per patologie e alcuni per età) evito di andare al supermercato troppe volte quindi limitando al meno possibile il rischio . Grazie ancora.

Orietta Battistini

Tecnica

Grazie, solo un grande immenso grazie. La Fondazione prima mi ha dato la possibilità di stare lontano da casa distante dalla mia compagna positiva al Covid, avendo un piccolo appartamento non potevamo per tempistiche diverse, passare l’isolamento insieme. Dopo un giorno di permanenza ho dovuto sospendere il lavoro come Autista Soccorritore presso Bologna Soccorso, perchè risultato anche io positivo al Covid e quindi ho trascorso 15 giorni in un appartamento messo a disposizione da voi. Ora rientro al lavoro, e ancora grazie a tutti voi per quello che fate in aiuto a tutti gli operatori impegnati a combattere questa battaglia.

Luca Fabbiani

Autista soccorritore

Avere a disposizione un posto dove andare non potendo tornare a casa è stato possibile solo grazie al vostro aiuto, grazie infinite

Stefano Ianniruberto

Medico

Sono sepolto in rianimazione e dormo in albergo, grazie al sostegno della Fondazione Sant’Orsola, per evitare di contagiare i miei famigliari. Nessuno si tira indietro. Speriamo che quando tutto questo finirà nessuno si dimentichi di noi

Marco Marseglia

Infermiere

Grazie per la vostra capacità di accoglienza.
Grazie per entrare in empatia con chi è disorientato e impaurito.
Grazie per aiutarlo a risolvere problemi pratici come una lavatrice rotta on quarantena ….
Grazie per aver capito di cosa questa persona ha bisogno…..
Insomma…..grazie

Laura Tura

Fisioterapista

Voglio farvi le mie più vive congratulazioni per il grande lavoro che state svolgendo, donando un volto umano a questo grandissimo ospedale; il vostro supporto, esteso con tanta generosità anche a noi operatori (io sono ospite dell’Hotel Savoia, grazie alla fondazione), mi ha reso possibile affrontare con grande serenità questa nuova sfida chiamata Covid. Grazie di cuore, a voi volontari e a tutti i sostenitori di questa magnifica Fondazione, ce ne vorrebbe una per ogni azienda ospedaliera!

Michela Betti

Operatrice socio sanitaria

Grazie alla Fondazione Sant’Orsola per lo sforzo che ha fatto per aiutare tutti in questa fase di difficoltà. Nel mio caso il servizio spesa Coop è stato di grandissimo aiuto per la mia famiglia! Ci siamo trovati infatti in questa situazione di isolamento con due bimbi molto piccoli a casa, con quello che implica con gli asili chiusi, e la necessità di lavorare. Il servizio della spesa lo abbiamo apprezzato enormemente.

Daniele Zama

Medico

In tutti i reparti respiro una grande gratitudine per tutto quello che state facendo. Il personale sente davvero l’abbraccio della città. In questi giorni così difficile la Fondazione è davvero l’uomo in più in campo

Luca Lavazza

Direttore sanitario

Menu