L’idea è venuta ad Elena, fisioterapista, nel tempo libero pittrice. “Ho raccolto i racconti delle emozioni che le persone vivono in questo momento per tradurli in dipinti” racconta. Poi questi dipinti sono diventati cartoline, segnalibri, tele: ‘ricompense’ in un’iniziativa di crowdunding che insieme agli amici Andrea ed Emanuela hanno costruito sulla piattaforma Ideaginger. “Lo scopo della nostra campagna – raccontano – è sostenere il personale impegnato in prima linea negli ospedali di Bologna. Vogliamo che nel cuore dei donatori resti un ricordo positivo, di gratitudine per il gesto compiuto. Noi ti regaleremo l’Arte se doni adesso per questa emergenza”.

E l’idea, oltre ad essere bellissima, a quanto pare funziona: oggi – mercoledì 15 aprile – quando mancano ancora 15 giorni al termine della campagna, i tre ragazzi hanno già raggiunto e superato alla grande il proprio obiettivo. Volevano raccogliere 3.000 euro, sono già a 4.415. Il 147% di qeullo che costituiva il loro obiettivo. E non si fermano!

Per partecipare al crowdfunding clicca qui

Menu