Giulia era in Cina. Oggi sta a Casalecchio. Giulia ha regalato alla Fondazione 600 mascherine.

“Sono partita per un anno di borsa di studio nel 2017, dopo essermi laureata alla laurea magistrale in Lingue e Culture dell’Africa e dell’Asia. La mia relatrice mi consigliò di andare a Xi’An ed è stato amore a prima vista. Cibo, persone e la città stessa. Mi sono inserita subito nel coro internazionale della cattedrale di St. Francis per rimanere legata alla mia fede anche a tutta quella distanza fisica e culturale dall’Italia, ora sono anche la direttrice del coro. Venuto il momento di tornare a casa, non ce l’ho fatta a lasciarli e ho prolungato gli studi. L’anno scorso ho ricevuto un’offerta di lavoro come prof di inglese all’università di Economia e Finanza, sempre a Xi’an.

Le mascherine vengono come regalo da parte del prete di Xi’An, in aiuto a me, ma con la promessa che le avrei donate a chi pensavo che ne avesse bisogno. Così, parte sono state donate a voi, dopo essermi consigliata con la mia cara amica e dottoressa Sofia Marzo, che mi ha indirizzato a voi, e parte alla comunità di Casa Santa Chiara, dove ho fatto pochissimo volontariato, ma dove so che c’è sempre bisogno”.

Menu