L’Associazione “Yuri, una vita che continua” è nata dai genitori di Yuri, deceduto in seguito a un incidente, vivo nella generosità della donazione degli organi e in quella con cui il papà e la mamma hanno deciso di continuare a lavorare in suo nome perchè si estendesse la cultura della donazione.

“Collabora da molti anni con il Policlinico Sant’Orsola – raccontano – in special modo con il Centro Riferimento Trapianti, ma ora, nella drammatica situazione del nostro paese, abbiamo voluto aderire a “Più forti insieme” il progetto della Fondazione Sant’Orsola per il sostegno del personale sanitario. Molte persone ci hanno seguito nella nostra iniziativa: 3.504,00 euro è il nostro contributo”.

Menu